Songs for Kraken - Disrupted Recycled Pulsar (short film)

Cortometraggio a cura di Alessio Del Donno ispirato al singolo di Songs for Kraken


"Disrupted Recycled Pulsar" è il primo brano della nuova serie di improvvisazioni elettroacustiche non-idiomatiche del progetto Songs for Kraken, che per l'occasione vede la partecipazione di Giulio Izzo al contrabbasso.​

Questo progetto improvvisativo si struttura sulla collaborazione tra il musicista elettronico Antonio Ciaramella – fondatore del progetto – e altri musicisti agli strumenti acustici. Ogni collaborazione è un momento unico di ricerca che investiga le relazioni musicali tra strumenti elettronici e acustici, sfruttando le possibilità espressive dell'improvvisazione non idiomatica all'interno di un duo. In ogni improvvisazione le parole, con il loro campo semantico, fungono da guida tramite un processo di relativizzazione; questo porta infine all'incontro tra il sistema comunicativo e la partitura:

"Il suono sordo, nascosto, solo, metronomico e vitale del cuore; l’ipotetico poliritmo esistenziale fatto dalla sovrapposizione dei battiti di tutti gli esseri viventi. La ruota in quanto oggetto, la turnazione inesorabile degli eventi che prima o poi tocca tutti. Ripetizione. La natura si ripete incessante. Cadenzano gli insetti con i loro versi… chissà quale storia stanno scrivendo. Cadenzano gli uomini, pensando di essere immortali… ogni giorno è buono per nascere e morire. Cadenzano i pianeti immersi nella notte creando l’umano gioco di luci e ombre. I corpi celesti pulsano poliritmie apparentemente asincrone come il canto delle cicale. Tutto rientra nella storia.".

Come per l'improvvisazione musicale, anche il videoartista Alessio Del Donno utilizza la partitura evocativa di Ciaramella come guida interpretativa per la realizzazione del videoclip, delineando un'estetica che è esattamente quella suggerita dalle parole stesse.

Nel video di Disrupted Recycled Pulsar sono state utilizzate immagini tratte da “The Fat Man” (1951) e “The last Laugh” (1924), unite a riprese originali ed elaborazioni di immagini astratte, il tutto alternato dalle riprese dell'esecuzione tra Ciaramella e Izzo.

Il montaggio alternato suggerisce che gli accadimenti siano simultanei, eppure l’esecuzione è costantemente fuori-sync per l’ineluttabilità delle “poliritmie esistenziali fatte dalla sovrapposizione dei battiti di tutti gli esseri viventi" (dalla partitura di Disrupted Recycled Pulsar).


Ascolta/Scarica ora