Fuori ora "Echo Ex Machina" di Simone Faraci

Disponibile ora il primo disco solista "Echo ex machina" di Simone Faraci: un concept elettronico sulle voci mediate dalla tecnologia.

artwork by Valerio Immordino

Echo Ex Machina è il primo disco da solista di Simone Faraci, musicista siciliano di base a Bologna, dove è attivo da diversi anni nella scena dell’improvvisazione elettroacustica (con Minus – collettivo d’improvvisazione ed Elettronica Collettiva Bologna).


Il disco nasce da una suggestione scaturita durante la pandemia. Nel corso degli ultimi due anni ci siamo infatti circondati sempre più di voci mediate da strumenti tecnologici. Voci che arrivano da lontano, smembrate e successivamente ricostruite dalla tecnologia digitale.


L’idea di un lavoro ruotante attorno a questo tema si è concretizzata inizialmente in un live in solo presentato all’interno della rassegna Studio Vox del celebre centro di ricerca, produzione e didattica musicale Tempo Reale. Il tutto si è poi evoluto, è maturato avvalendosi della collaborazione con la performer vocale Agnese Banti e si è trasformato infine in un concept album diviso in cinque parti, inteso però come un’unica composizione.




Credits

Produzione, mix: Simone Faraci

Voce: Agnese Banti

Testo: Publio Ovidio Nasone

Mastering: Matteo Pastorello (Slowth Records)

Artwork: Valerio Immordino


Simone Faraci: Facebook | Instagram

Label Slowth Records: Official site | Facebook | Instagram | Spotify | Bandcamp | YouTube | Twitch


Press: Digipurpress@digipur.it

Homepage / News / ...