GBM50 Anteprima: Quattro Cantoni

201800155_877741772951003_2235607563782892361_n_edited.jpg
243823249_323595969532870_1940901221733076165_n.jpeg

Ispirato al tradizionale gioco per bambini, si tratta di un progetto che mette al centro della ricerca il movimento con suono, spazio e improvvisazione guidata che si combinano insieme in maniera estemporanea. Dietro un semplice modello si celano una varietà di strategie e di articolati gesti sonori, in grado di avvolgere l’ascoltatore e di sorprenderlo in una geometria continuamente imprevedibile e cangiante.

Credits
GBM50 – Cinquant’anni di Musica Elettronica a Bologna 1971-2021 | Anteprima QUATTRO CANTONI

Improvvisazione collettiva per quattro gruppi strumentali

Registrato nel Chiostro del Conservatorio "G.B. Martini", Piazza Rossini, Bologna il 28 giugno 2021

Conduction: Daniele Carcassi, Simone Faraci, Francesco Giomi

Musicisti della Scuola di Musica Elettronica e della Scuola di Jazz: Dario Boschi (batteria), Emil Bruscolini (sintetizzatore), Biagio Cavallo (live electronics), Alessandro Cherubini (live electronics), Pierluigi Fantozzi (clarinetto basso), Antonio Freno (piano elettrico), Simone Grande (chitarra elettrica), Clara La Licata (voce), Marco Menditto (sintetizzatore), Matteo Pastorello (live electronics), Pasquale Savignano (live electronics), Mattia Loris Siboni (live electronics), Andrea Trona (live electronics), Nicola Venturo (basso elettrico), Francesco Vogli (live electronics), Francesco Zaniboni (chitarra elettrica).

Coordinamento artistico: Agnese Banti

Registrazione: Francesco Canavese
Tecnica: Biagio Cavallo, Andrea Trona, Francesco Vogli

Grafica: Agnese Banti

Foto:

 

A cura della Scuola di Musica Elettronica, in collaborazione con Elettronica Collettiva Bologna~ e Minus – Collettivo d’improvvisazione